header_struttura

La Struttura


La struttura edilizia che accoglie il Residence risale, con ogni probabilità, al secolo XVII e conserva intatte le tracce della sua storia segnata dalla vita e dalla cultura contadina della famiglia che l’ha abitata: una vita dura, legata ad un’economia difficile, ma a tratti fiorente, che si è accresciuta e sviluppata al suo interno.

La struttura edilizia che accoglie il Residence risale, con ogni probabilità, al secolo XVII e conserva intatte le tracce della sua storia segnata dalla vita e dalla cultura contadina della famiglia che l’ha abitata: una vita dura, legata ad un’economia difficile, ma a tratti fiorente, che si è accresciuta e sviluppata al suo interno.
Alcuni muri portanti presentano pietre lavorate a bassorilievo che ricordano, come un po’ in tutto il Borgo, le origini romaniche dei primi insediamenti; l’architettura, semplice ed essenziale, ha garantito sicurezza, riservatezza, comodità ed autonomia nell’organizzazione e nella gestione della vita quotidiana dei suoi ospiti, anche nei periodi più difficili (per particolari situazioni ambientali o storiche).

Gli interventi di ristrutturazione, avvenuti nell’ultimo decennio nonché quelli successivi al violento terremoto del 2009, sono stati sempre molto accurati ed hanno rispettato in pieno le caratteristiche e la peculiarità di ogni spazio.
Oggi la struttura accoglie comodi appartamenti composti da due camere, tinello, cucina o angolo cottura, doppi servizi e dotati di riscaldamento autonomo, appartamenti composti da una camera con bagno e da una cucina, e camere con bagno.
Le cucine sono per lo più spaziose, hanno camini originari e sono sempre ben attrezzate per ogni necessità. Tra le camere si trovano salette accoglienti con camini dove potersi intrattenere per conversare, o per leggere o per seguire programmi televisivi.
Il collegamento alla rete Internet è possibile da qualsiasi ambiente.
Per il pernottamento sono disponibili stanze doppie, triple e quadruple, di cui una senza barriere architettoniche, con servizi e TV color.
Al pian terreno, da sempre ambiente di vita e di lavoro comune, le stalle e la selleria sono state trasformate in cucina, in elegante ma sobria sala ristorante, in un’accogliente sala pizzeria, per le serate con gli amici e in una sala conferenze per incontri professionali più impegnativi.
Gli antichi ambienti riservati alla falegnameria ed alla cantina della Casa sono divenuti locali dove è possibile degustare i prodotti ed i vini del territorio.
Sui due lati della Casa due giardini permettono dei tranquilli momenti di sosta e di riposo.

Il Palazzo si presta perfettamente come base di partenza per tutte le escursioni nel Parco Nazionale del Gran Sasso e dei Monti della Laga. Si possono scegliere numerose escursioni con guide di media ed alta montagna: dalla facile passeggiata a Rocca Calascio all’ impegnativa scalata alla cima del Corno Grande.
Il vicino maneggio permetterà una comoda sistemazione per il vostro cavallo o offrirà l’occasione di fare bellissime passeggiate sugli antichi sentieri dei pastori.
Anche gli appassionati di ciclismo hanno ampia possibilità di scelta di strade e sentieri da cui godere di splendidi paesaggi anche raggiungendo, ad appena 15 km, l’altopiano di Campo Imperatore.
D’inverno tutto il territorio si presta allo sci di fondo per il quale esistono anche piste battute a Racollo, subito prima di Campo Imperatore.
Il Parco Nazionale del Gran Sasso e dei Monti della Laga non offre solo le sue bellezze naturali legate ai suggestivi paesaggi, ai colori delle essenze botaniche, alla leggiadra presenza di camosci e daini, ma ci invita anche alla riscoperta dei piccoli borghi che vivono alle pendici del Gran Sasso, con la loro cultura e le loro tradizioni, e dei tanti “gioielli” di arte disseminati sul territorio.
Tra i prodotti tipici troviamo la famosa lenticchia di S. Stefano di Sessanio, la ricotta ed il canestrato di Castel del Monte, lo zafferano ed i ceci di Navelli, tutti prodotti che troverete nella cucina del Parco e che potrete degustare nelle sagre che da giugno a settembre renderanno ancora più piacevole la vostra vacanza.
Una vacanza nel Parco!